cerchio cromatico

Cerchio di Itten – Teoria dei colori e tutte le Cerchio cromatico spiegate

 

Creare un’opera d’arte consiste in qualcosa di più che applicare i colori sulla carta o su una tela. Per creare dipinti di alta qualità, una conoscenza di base della teoria del colore è essenziale. Questa conoscenza di base include la cerchio cromatico, che ti aiuta ad identificare quali colori stanno insieme e come usarli al meglio. In questa guida, ti daremo una panoramica della scienza dei colori e dei diversi cerchi di colore.

 

 

 

Cos’è la cerchio cromatico?

Il cerchio dei colori serve come sistema d’ordine in cui i colori sono disposti in un cerchio. Ti offre un orientamento sulle composizioni di colore. Inoltre, la cerchio cromatico mostra quali colori vanno insieme, che è anche la base per diversi insegnamenti di armonia.

La cerchio cromatico è anche chiamata cerchio cromatico, cerchio dei colori o cerchio cromatico.

Ci sono diverse varianti della cerchio cromatico in cui i colori sono divisi nei seguenti aspetti:

  • Fisico
  • Fisiologico
  • Artistico
  • Estetica
  • Tecnico

Questi aspetti possono variare molto, ed è per questo che non esiste una cerchio cromatico che li copra tutti e che quindi sia universalmente valida.

cerchio cromatico di itten

I cerchi colorati non sono usati solo nell’arte, ma anche nell’industria. Con l’aiuto di una cerchio cromatico è possibile, per esempio, riprodurre colori e tinte con una deviazione particolarmente piccola.

 

 

 

La cerchio di Itten

La cerchio cromatico di Itten è stata sviluppata da Johannes Itten e serve come base per le lezioni d’arte nella maggior parte delle scuole. L’artista e teorico dell’arte svizzero Johannes Itten nacque a Wachseldorn nel 1888 e si dedicò alla teoria del colore in giovane età.

Nella cerchio cromatico di Itten, i colori sono divisi in colori primari, secondari e terziari.

Questa suddivisione si basa sulla miscibilità dei singoli colori. I colori rosso, giallo e blu formano i colori primari e sono rappresentati in un triangolo. I colori secondari sono mescolati dai colori di base, i colori primari, e formano altri tre triangoli, che si trovano ai lati del triangolo dei colori primari. Nel cerchio esterno ci sono i colori terziari, che includono i colori primari e i colori terziari.

I colori primari non possono essere mescolati da altri colori, ma i colori secondari possono essere mescolati con essi:

  • Il viola nasce dal rosso e dal blu
  • Il verde è creato dal giallo e dal blu
  • L’arancione è creato dal rosso e dal giallo

I colori terziari sono i seguenti:

  • Giallo-arancione
  • Rosso arancione
  • Rosso violaceo
  • Blu-viola
  • Blu-verde
  • Giallo-verde

cerchio di itten

I colori terziari sono mescolati da uno dei colori primari e uno dei colori secondari e si trovano tra i due colori nella cerchio cromatico di Itten. I colori complementari sono opposti l’uno all’altro sulla cerchio cromatico, come il blu e l’arancione o il verde e il rosso. Se due colori complementari sono mescolati insieme, il risultato è il grigio.

 

 

Cerchio cromatico di Küppers

La cerchio cromatico di Küppers si basa sulla miscelazione additiva e sottrattiva dei colori ed è anche basata sull’occhio umano. Harald Liebedank Küppers è nato a Müden nel 1928 e ha lavorato come tecnico di stampa.

La cerchio cromatico di Küppers non distingue tra colori primari, secondari e terziari, ma tra colori primari e primari. Secondo Küppers, i colori primari sono basati sulle sensazioni di base degli esseri umani. Küppers descrive i seguenti colori come colori primari:

  • Verde
  • Blu viola
  • Arancione-rosso

I colori primari hanno tutti origine dai colori primari:

  • Giallo
  • Verde

Küppers si riferisce al bianco e al nero come colori acromatici.

cerchio kueppers

Il cerchio dei colori secondo Küppers non è fondamentalmente un cerchio ma un esagono in cui i colori primari si trovano negli angoli.

 

 

Teoria dei colori die Goethe

Tutti hanno sicuramente sentito parlare di Johann Wolfgang von Goethe, dato che è stato uno dei più famosi poeti tedeschi. Oltre a scrivere poesie, si occupava principalmente dello studio dei fenomeni naturali e sviluppò la sua teoria dei colori nel processo.

La sua teoria dei colori si basa sul presupposto che i colori visibili sono influenzati dalla luce e dall’oscurità. Da questo derivò i due colori primari, il giallo per la luce e il blu per l’oscurità. Si è concentrato in particolare sul contrasto successivo e ha studiato in dettaglio i suoi colori postumi. Inoltre, Goethe si occupò delle cosiddette ombre colorate e suppose che il magenta sia un altro colore complementare del verde.

La cerchio cromatico secondo Goethe fu pubblicata nel 1810. Si basa sui colori blu, giallo e magenta come colori primari e arancione, verde e viola come colori misti. L’obiettivo principale di Goethe era quello di creare delle linee guida sui colori per gli artisti.

cerchio dei colori

 

 

Colori primari

Fondamentalmente, i colori possono essere classificati molto semplicemente dividendoli nelle tre categorie di colori primari, secondari e terziari. I colori primari costituiscono la base per mescolare gli altri colori.

Tuttavia, i colori primari differiscono secondo la teoria dei colori. Il ciano, il giallo e il magenta sono considerati colori primari nella miscelazione sottrattiva dei colori, mentre nella miscelazione additiva i cosiddetti colori chiari rosso, verde e blu sono i colori primari.

colori primari

 

Colori secondari

Una caratteristica dei colori secondari è che la loro completa luminosità è dispiegata, poiché non contengono né porzioni di bianco né di nero. I colori secondari sono creati mescolando i colori primari. Sorprendentemente, i colori secondari si trovano raramente in natura. L’occhio umano può distinguere circa 160 diversi colori secondari.

colori secondari

 

 

Colori terziari

I colori terziari si trovano più spesso in natura. Il nostro organo visivo può distinguere fino a 100.000 sfumature di questa categoria di colori.

I colori terziari sono chiamati colori spezzati perché contengono sempre parti dei tre colori primari. Pertanto, hanno una luminosità ridotta.

Nel mondo digitalizzato di oggi, i colori terziari giocano un ruolo particolarmente importante nel design dello schermo dei media digitali. Questo è dovuto al fatto che l’occhio umano è risparmiato dalla ridotta luminosità di questi colori.

Colori terziario

 

 

La cerchio cromatico in pratica

Se vuoi creare un’opera d’arte su una tela, non è solo una questione di creatività sufficiente, perché non è sufficiente mescolare alcuni colori insieme e iniziare a dipingere. Per creare un dipinto di alta qualità, dovresti prima pensare alla combinazione di colori e alla composizione del quadro. Nel linguaggio dell’artista, questo è anche chiamato schema di colori. A questo scopo, puoi usare la cerchio cromatico per pianificare la tua opera d’arte in modo ottimale fino alla fine.

Una scelta armoniosa dei colori non è solo una questione di gusto individuale. Ci sono anche schemi universali che inconsciamente percepiamo come attraenti o repellenti. Nel corso del tempo si sono sviluppati diversi approcci che possono essere combinati tra loro:

  • Uso di colori complementari
  • Contesto dell’immagine così come i colori
  • Monocromatico
  • Triade
  • Composizione analogica dei colori
  • Uso di contrasti complementari divisi

Il contesto si riferisce all’inserimento di un colore in diversi altri colori e al loro effetto reciproco. A seconda del colore utilizzato, si crea un effetto diverso di questi l’uno sull’altro.

cerchio cromatico da colorare

Oltre ai metodi menzionati sopra, puoi sempre sviluppare le tue idee e combinare i colori nel tuo modo personale.

 

 

cerchio cromatico – Quali colori si abbinano?

Soprattutto i principianti nel campo dell’arte spesso si chiedono quali colori possono essere combinati per creare un quadro generale armonioso. La cerchio cromatico è un buon aiuto per questo.

il cerchio di itten

Nell’ultima sezione abbiamo presentato vari metodi con cui è possibile creare una buona composizione di colori. Ora approfondiremo questi aspetti in modo più dettagliato:

  • La base per le strutture di colore analogiche sono i colori vicini nella cerchio cromatico. L’artista usa un colore e i due colori che gli sono direttamente accanto nella cerchio cromatico. Questo risulta in un gioco di colori senza grandi contrasti, che ha un effetto armonioso e delicato sullo spettatore. Naturalmente, puoi anche includere i due colori vicini della cerchio cromatico.
  • L’opposto di questo è la selezione dei colori complementari. Qui, invece dei colori vicini, scegli quelli che sono esattamente uno di fronte all’altro sulla cerchio cromatico. Per ammorbidire un po’ l’effetto, puoi anche spostare un colore più avanti nella cerchio cromatico e utilizzare quel colore. Lavorare con i contrasti complementari richiede molta pratica e intuizione, ecco perché dovresti prima acquisire esperienza in questo campo prima di osare usarlo su una tela.
  • Nella selezione monocromatica dei colori, viene utilizzato solo un colore e le sue gradazioni. Il colore viene schiarito o scurito aggiungendo bianco e nero. L’immagine a colori armoniosa che ne risulta è adatta per sfondi o cornici, per esempio.
  • Con il contrasto complementare diviso, un colore dominante viene utilizzato in combinazione con due colori complementari adiacenti. Questa combinazione ha un aspetto contrastato e allo stesso tempo delicato. Tuttavia, i principianti spesso trovano ancora difficile questo metodo e dovrebbero quindi praticarlo prima.
  • Nello schema triadico, vengono utilizzati tre colori che sono equidistanti l’uno dall’altro sulla cerchio cromatico. L’angolo tra i colori è quindi lo stesso. In questo modo, puoi selezionare altri colori che sono nello stesso schema. Lo schema triadico crea toni di colore contrastanti che attirano l’attenzione dello spettatore senza essere troppo invadenti.

 

Temperatura di colore

I colori trasmettono certe sensazioni all’osservatore, che possono essere associate a delle caratteristiche. Questo è usato, per esempio, nella psicologia dei colori, di cui parleremo più avanti.

I colori possono essere divisi in freddi e caldi. I colori freddi si trovano nella cerchio cromatico tra il viola e il giallo, mentre i colori caldi si trovano tra il blu-viola e il verde. Così, i toni blu sono considerati piuttosto freddi e i toni rossi sono percepiti come caldi.

disco di itten

 

Luminosità del colore

La luminosità del colore è fondamentale per la profondità del colore e quindi dell’opera d’arte, poiché fa apparire l’immagine tridimensionale. Aggiungendo il bianco o il nero, l’artista può schiarire o scurire i colori scelti.
Qui si parla anche del cosiddetto peso del colore, cioè colori chiari e pesanti.

 

Saturazione del colore

La saturazione del colore descrive quanto intensamente viene percepito un colore. L’artista può scegliere tra colori tenui, tonalità pastello e colori brillanti che catturano l’occhio dello spettatore. A seconda della saturazione dei colori, si può creare un effetto diverso nello spettatore.

La saturazione dei colori nella cerchio cromatico è del 100%. Aggiungendo il grigio, i colori sbiadiscono e alla fine appaiono slavati. Più alta è la saturazione del colore, più forti appaiono i colori e meno grigio contengono.

teoria del colore itten

 

 

Psicologia del colore

Come già detto, i colori hanno diversi effetti sulla psiche. A seconda che siano caldi o freddi, possono avere un effetto calmante o stimolante. La psicologia dei colori si basa su questo fatto.

Questo è considerato una parte importante del marketing ed è utilizzato da varie professioni. Con l’aiuto della conoscenza acquisita dalla psicologia dei colori, le emozioni delle persone e le decisioni di acquisto possono essere influenzate.

Ogni colore ha un effetto diverso sulle persone ed evoca emozioni diverse. Di seguito, approfondiremo un po’ i diversi colori e il loro effetto sul nostro stato d’animo.

 

Verde

Il verde è considerato il colore della speranza. C’è una ragione per questo: la natura e la vita fiorente sono associate al colore. Il verde è considerato il colore più diffuso nel nostro ambiente ed è uno dei colori più popolari. Nel design d’interni, per esempio, i toni verdi giocano un ruolo importante.

Il colore verde ha un effetto calmante e rilassante sulla psiche e può quindi essere utilizzato per sostenere la lotta contro la depressione e l’ansia. Inoltre, il verde aiuta con il nervosismo grazie al suo effetto calmante.

Le seguenti proprietà sono associate al colore verde:

  • Rinfrescante e tonificante
  • Supporta l’autocontrollo
  • Promuove l’indipendenza, la perseveranza e la fiducia in se stessi

 

Giallo

Il giallo è caratterizzato da una luminosità particolarmente intensa. Il colore sta per allegria e ottimismo. Soprattutto le tonalità giallo oro sono percepite come particolarmente positive. Il colore risalta e attira l’attenzione dell’osservatore.

Il giallo ha anche le seguenti caratteristiche positive:

  • I processi di pensiero sono stimolati dal giallo
  • Il colore promuove la creatività
  • La memoria e il sistema nervoso sono stimolati
  • Il giallo ha un effetto benefico sulla comunicazione

 

Blu

Il colore blu rappresenta la fiducia e la sensazione di poter lasciare andare. Il colore crea una sensazione di impegno e affidabilità nell’osservatore. Il colore ha un effetto calmante ed è stato anche dimostrato che abbassa le pulsazioni. Tuttavia, il blu è anche un colore potente che può aiutare a sciogliere i blocchi del pensiero.

Gli altri effetti del blu sono i seguenti:

  • L’intuizione è rafforzata
  • Il blu promuove una fredda e potente fiducia in se stessi
  • Il colore stimola emozioni come l’attaccamento e la serenità

 

Rosso

Il colore rosso è associato all’amore e alle forti emozioni così come alla lotta. Lo spettatore riceve energia dal colore, che può essere usata sia positivamente che negativamente. Il rosso è un colore di segnalazione che cattura direttamente l’occhio e attira l’attenzione.

Inoltre, il colore ha i seguenti effetti:

  • Attiva il potere e l’energia nello spettatore
  • Il colore può aumentare la pressione sanguigna
  • Il rosso trasmette una sensazione di protezione
  • Contribuisce ad aumentare la vitalità e l’autostima
  • Si risvegliano sentimenti passionali ed erotici

 

Viola

Il colore viola è considerato nobile ed è composto dai colori blu e rosso. Combina le qualità positive di questi due colori, ma irradia anche la sua propria individualità. Le tonalità viola sono preferite soprattutto dalle persone creative.

Il colore ha i seguenti effetti aggiuntivi:

  • Il corpo e la mente sono stimolati da esso
  • La sensualità è promossa
  • Il viola attiva la creatività
  • Il colore ha un effetto calmante sulla psiche

 

Arancione

I colori rosso e arancione sono come parenti. Tuttavia, il rosso è di solito molto più popolare, perché l’arancione è comparativamente percepito come un po’ sgradevole. Oltre al suo effetto positivo, il colore crea anche una certa rottura.

Il colore ha le seguenti qualità positive:

  • Ha un effetto positivo sulla gioia di vivere e sull’energia
  • L’arancione sta per socievolezza e gioia
  • Stimola l’appetito

 

Bianco

Il bianco è ancora spesso indossato dalle spose al loro matrimonio. C’è una ragione per questo, perché il colore, che secondo Itten è considerato un colore acromatico, sta per innocenza e purezza. Inoltre, il bianco è il colore della pace e rappresenta la neutralità, motivo per cui anche i camici dei medici sono bianchi.

Il bianco ha anche altri effetti:

  • La mente è purificata
  • Il bianco promuove un senso di ordine
  • Viene promossa una mente pacifica e pura
  • Il bianco incoraggia un nuovo inizio

 

Grigio

Il grigio è associato all’età e quindi anche alla saggezza, perché le persone anziane hanno una certa esperienza di vita. Il colore è considerato dignitoso e venerabile. Allo stesso tempo, ha anche un effetto autoritario e conservatore. Il grigio è ideale come sfondo per i colori brillanti.

Inoltre, il grigio ha i seguenti effetti:

  • Il grigio promuove la neutralità
  • Crea un certo atteggiamento di aspettativa
  • Il grigio irradia indifferenza e distanza

 

Nero

Il nero è contemporaneamente uno dei colori più espressivi e più inespressivi. Il nero rappresenta il vuoto, il nulla e l’oscurità. Allo stesso tempo, il colore acromatico può esaltare la luminosità degli altri colori. L’abbigliamento nero simboleggia l’eleganza e un atteggiamento classico.

Il nero ha anche i seguenti effetti:

  • Simbolo del vuoto e dell’infinito
  • Provoca una sensazione di eleganza, calma e discrezione
  • Rappresenta la finitezza e allo stesso tempo la speranza di un nuovo inizio
  • Promuove la volontà di esibirsi e l’ambizione, ma incoraggia anche la ribellione

 

 

Domande e risposte

 

Cosa sono i cerchi di colore diverso?

Nel corso degli ultimi millenni, molti artisti si sono occupati della teoria del colore, così che esistono molti cerchi di colore diversi. I più noti e importanti sono i cerchi di colore sviluppati da Itten, Küppers e Goethe. Nelle scuole si insegna principalmente la cerchio cromatico secondo Itten.

 

Quali sono i colori primari?

I colori primari sono quei colori che non possono essere prodotti mescolando altri colori. Nella cerchio cromatico di Itten, i colori primari sono il giallo, il blu e il rosso.

 

Cosa sono i colori complementari?

I colori complementari sono i colori opposti l’uno all’altro sulla cerchio cromatico. Formano un contrasto sorprendente l’uno con l’altro.

 

Quali sono i colori secondari?

I colori secondari sono i colori che vengono mescolati da due colori primari. Nella cerchio cromatico Itten, il verde, l’arancione e il viola sono i colori secondari.

 

 

Conclusione

La cerchio cromatico è uno strumento indispensabile per molti artisti, che usano per determinare la composizione dei colori. Può essere molto utile, specialmente per i principianti. Tuttavia, nell’arte è anche importante usare le proprie idee e dare alle opere d’arte un tocco individuale.