Poiché i dipinti ad acquerello possono essere dipinti in modo relativamente rapido rispetto a molte altre forme d’arte, la pittura ad acquerello è particolarmente adatta alle persone impazienti. Dopo tutto, è di solito estremamente motivante quando risultati impressionanti diventano visibili dopo un tempo relativamente breve. Con la pittura ad acquerello per principianti si può iniziare direttamente con il lavoro artistico senza ampie conoscenze precedenti con pochi materiali e accessori. Inoltre, i quadri finiti si asciugano piacevolmente velocemente quando si dipingono gli acquerelli.

 

 

 

 

Cos’è la pittura ad acquerello?

Il termine acquerello deriva dalla parola latina “Aqua”, che significa “acqua”. Tuttavia, quando si dipingono gli acquerelli, naturalmente, non si dipinge solo con acqua pura.

Oltre all’acqua è necessaria una speciale vernice ad acquerello. Questa vernice per vetrificazione è composta da pigmenti fini e da un legante adatto. Per l’uso quando si dipingono quadri ad acquerello, la vernice ad acquerello viene diluita con acqua a vari gradi.

Poi si può applicare con un pennello sulla rispettiva superficie del dipinto. Di solito si usa una carta speciale per acquerelli. Mentre nella pittura ad olio o acrilica il terreno della pittura è di solito completamente coperto, nella pittura ad acquerello rimane visibile. Se volete imparare a dipingere ad acquerello, scoprirete presto che si possono ottenere effetti interessanti giocando con i contrasti tra il fondo della pittura e le diverse tonalità di colore accanto e sopra l’una sull’altra. Altri nomi comuni per gli acquerelli adatti sono Acquerello o Acquerello.

 

aquarell landschaft

 

 

Caratteristiche e proprietà speciali degli acquerelli

Gli acquerelli sono costituiti da pigmenti di colore che vengono miscelati con uno o talvolta più leganti diversi. La gomma arabica è molto spesso usata come legante, poiché questo materiale è solubile in acqua ed è a sua volta quasi trasparente. Poiché l’acquerello non è allungato, ma fondamentalmente utilizzato nella sua forma pura, esso dispiega sulla superficie del dipinto la particolare luminosità che è considerata tipica della pittura ad acquerello. Poiché gli acquerelli possono essere mescolati tra loro in modo semplice, è possibile mescolare tutti i colori immaginabili anche dai tre colori di base rosso, giallo e blu. Ma naturalmente si risparmia molto tempo e fatica se si acquista una scatola di vernice più grande con una certa gamma di colori già mescolati.

A differenza di altre tecniche pittoriche non c’è colore bianco nella pittura ad acquerello. Quindi richiede una tecnica di pittura speciale se si vuole realizzare aree bianche nei dipinti. Con la cosiddetta “tecnica del negativo” diventerà sempre più facile, con un po’ di pratica, realizzare aree bianche ritagliando alcuni punti sul foglio bianco.

Le proprietà particolarmente vantaggiose degli acquerelli sono la loro particolare intensità di colore e luminosità. Inoltre, molti artisti apprezzano anche il fatto che i dipinti ad acquerello hanno un tempo di asciugatura relativamente breve. Poiché la tecnica di pittura necessaria può essere appresa con relativa facilità, la pittura ad acquerello è adatta ai principianti. Probabilmente avrete comunque già imparato le basi se avrete dipinto con gli acquerelli durante la scuola. Tuttavia, è importante sapere che dopo l’applicazione degli acquerelli, le correzioni sono quasi impossibili. Questo rende ancora più importante che ogni pennellata sia fatta con attenzione e nel posto giusto.

 

 

Dipingere acquerelli: avete bisogno di questi materiali

Se volete dipingere un quadro ad acquerello, non avete bisogno di molti materiali. Tuttavia, ha senso utilizzare prodotti della massima qualità possibile nella scelta degli accessori. Questo vale soprattutto per le spazzole utilizzate. Potete risparmiarvi molte frustrazioni e fare in modo che la vostra creatività possa fluire indisturbata durante il processo di pittura.

 

 

Come scegliere il giusto acquerello

Nel commercio specializzato delle forniture per artisti, c’è ora una selezione quasi ingestibile di diversi acquerelli. Si consiglia l’uso di una scatola di colori ad acquerello, in cui i colori possono essere conservati tutti insieme e che è quindi molto adatta per una conservazione e un utilizzo trasparente. Quando si dipingono acquerelli per principianti, è possibile utilizzare anche acquerelli relativamente economici per il momento, in quanto di solito offrono una buona densità di colore. Tuttavia, se siete già un po’ più avanti nell’imparare a dipingere con l’acquerello, dovreste usare anche acquerelli di alta qualità, se possibile. Solo questi colori possono far brillare le vostre immagini ad acquerello con colori molto brillanti e di intensa espressività.

Naturalmente, dipende interamente da voi se preferite lavorare con una scatola di acquerelli o piuttosto con i colori di un tubo. In sostanza, è possibile scegliere lo spettro cromatico dei colori preferiti in base alle proprie preferenze. I colori offerti nei tubi così come i cosiddetti colori a tazza per la scatola degli acquerelli sono offerti dalla maggior parte dei produttori non solo in set ma anche singolarmente.

Di norma, molte scatole di acquerelli e tubi di vernice possono essere acquistati in diversi gradi di qualità. Analogamente alla pittura con i colori acrilici, si può osservare una distinzione tra gli acquerelli offerti, che sono più economici per i principianti e i colori più costosi per gli artisti avanzati.

aquarell farbkasten

I colori degli artisti consigliati per gli artisti che sono già un po’ avanzati nel loro mestiere di solito non solo hanno una pigmentazione leggermente più alta, ma sono anche solitamente disponibili in uno spettro cromatico più ampio. D’altra parte, i colori per principianti, che vengono utilizzati frequentemente anche dagli studenti, hanno un contenuto di legante più elevato, in quanto il legante è più economico per il produttore rispetto al rispettivo contenuto di pigmento.

Se i colori sono pubblicizzati specificamente per l’uso da parte di principianti o studenti, possono essere utilizzati senza problemi anche nella pittura ad acquerello per principianti. Infine, ma non meno importante, questi sono di solito disponibili ad un prezzo molto più basso rispetto agli acquerelli offerti per gli studenti avanzati. Ma se sei un principiante e vuoi scavare un po’ più a fondo nella tua tasca per ottenere i colori di qualità giusta, non c’è niente di male. Potrete beneficiare immediatamente dei colori più forti e duraturi. A volte può anche accadere che l’acquerello di qualità superiore possa essere elaborato in modo un po’ più semplice ed esatto rispetto alla pura qualità del colore.

 

Acquerelli dell’Accademia Schmincke – Prodotti collaudati con tradizione

Se volete credere alle dichiarazioni di molti utenti esperti, i colori ad acquerello della Schmincke Academy sono probabilmente uno dei migliori colori ad acquerello prodotti in Germania. Queste vernici di altissima qualità sono state prodotte “made in Germany” per molti anni e nel corso degli anni sono state in grado di raggiungere un indiscusso status di prodotto di qualità assoluta.

Schmincke Acquarello Akademie
  • Accademia Schmincke Accademia Acquerello Colori Artisti
  • elevata resistenza alla luce, risultati di miscelazione brillanti
  • Scatola di metallo con 24 mezze tazze
Vista su Amazon

L’eccellente reputazione degli acquerelli si basa non da ultimo sull’impressionante qualità della lavorazione e della pigmentazione, nonché sulla luminosità che in definitiva è possibile ottenere sul terreno della pittura. Nei set Schmincke, le coppe mezze e le coppe intere vengono portate in posizione su apposite guide. Questo unico punto vendita permette di tenere due mezze tazze invece di una intera nella scatola degli acquerelli. In questo modo è possibile adattare la scatola di vernice alle proprie esigenze individuali nel tempo.

Se usate alcuni colori molto spesso, dovreste metterne una tazza intera nella scatola. I colori utilizzati meno frequentemente possono essere aggiunti alla vostra selezione personale nella quantità ridotta di mezza ciotola. Nel complesso, più colori diversi troveranno il loro posto in un’unica scatola di acquerelli. La Schmincke Academy Watercolor Colors vi permette di riempire la vostra scatola di vernice con i migliori colori possibili.

aquarell malen lernen

All’inizio potrebbe essere una buona idea usare una scatola di vernice Schmincke con mezza tazza per dipingere ad acquerello. In questo modo si ha a disposizione un’ampia gamma di colori diversi tra cui scegliere. In seguito, con una crescente esperienza, potrete riempire le tazze individualmente in base al vostro consumo di vernice. Per un approccio più individuale, Schmincke offre anche scatole di pittura con una barra vuota accanto alla barra piena. Potete riempire la barra vuota direttamente con i colori che avete scelto personalmente ed esprimere così le vostre preferenze creative nella scelta dei colori.

Poiché gli acquerelli della Schmincke Academy soddisfano elevati standard di qualità, anche il loro prezzo si colloca piuttosto nel segmento superiore. Tuttavia, raccomandiamo comunque questi colori ad acquerello prodotti in Germania se avete dipinto acquerelli per un po’ di tempo. Scoprirete presto di persona che potrete sfruttare ancora meglio le possibilità creative e artistiche della pittura ad acquerello con colori di questo livello qualitativo.

 

 

A cosa servono le matite ad acquerello?

Le matite ad acquerello sono molto pratiche se si vuole combinare il risultato artistico delle sottili pennellate con la precisione del tratto e la comodità artigianale di una matita colorata tradizionale. La particolarità delle matite ad acquerello è che si possono usare per dipingere linee estremamente sottili e quindi ottenere accenti ancora più dettagliati in un dipinto ad acquerello. Nelle nostre separate “Istruzioni per l’uso della matita ad acquerello” troverete molti consigli utili in forma chiara e concisa su come usare le matite ad acquerello con tecniche speciali.

72 Matite acquerellabili ZENACOLOR
  • Set di pastelli ad acquerello con un ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Piombi relativamente morbidi, intensità di colore molto buona
  • Eccellente miscibilità
Vista su Amazon

 

Faber Castell Cf36Matite Colorate Acquerellabili
  • Ottima qualità con ricarica perfettamente idrosolubile
  • Pigmenti di alta qualità, striscio morbido e colorato
  • Perabile solidità alla luce e brillantezza del colore
Vista su Amazon

aquarellmalerei lernen

 

 

Cosa c’è dietro “Penna a pennello” o “Penna ad acquerello”?

Se i vostri strumenti di pittura ad acquerello includono penne a pennello, questa può essere una buona aggiunta alla vostra attrezzatura di base. Con una cosiddetta penna a pennello ad acquerello è possibile applicare i colori direttamente sulla rispettiva superficie di pittura con elevata precisione. Il principio può essere descritto al meglio come se un pennarello fosse dotato di un pennello sulla punta. Con una Penna a pennello è possibile disegnare linee e particolari accenti di colore molto velocemente sulla carta. In seguito è possibile modificare i contorni disegnati in una certa misura con l’acqua.

 

Arteza Pennarelli Acquerello Professionali Set da 96 Colori
  • Economico set di matite a pennello con 96 colori
  • Comodità dei pennarelli, risultato come con un pennello
  • Molto concentrato e denso
Vista su Amazon

aquarell blau

 

 

Come scegliere i pennelli giusti per la pittura ad acquerello

Poiché i pennelli sono lo strumento principale per dipingere i vostri acquerelli, dovreste usare pennelli della più alta qualità possibile quando dipingete quadri ad acquerello di alta qualità. La scelta dei pennelli giusti non è solo cruciale per la qualità del risultato finale, ma anche per il divertimento e la motivazione della pittura. I pennelli rossi di zibellino si sono dimostrati assolutamente adatti a questo scopo, perché la loro finezza permette una pittura molto precisa. Inoltre, questi pennelli di alta qualità possono anche assorbire molta vernice e acqua.

Naturalmente anche i pennelli di alta qualità dovrebbero durare per un periodo di tempo altrettanto lungo. Ma per garantire questo, anche le vostre spazzole hanno bisogno della giusta cura. Per mantenere le spazzole il più pulite possibile, è necessario sciacquarle prontamente con acqua tiepida dopo ogni utilizzo. Di norma, questo può portare alla formazione di schiuma. Poi le spazzole vengono risciacquate di nuovo con acqua pulita e limpida, che non deve essere troppo calda. Per l’asciugatura, i pennelli di alta qualità sono idealmente posizionati a testa in giù in una tazza o in un bicchiere. In questo modo si evita che i peli sottili della spazzola si rompano.

 

aquarell pinsel

Per la pittura ad acquerello professionale consigliamo la seguente dotazione di base di pennelli adatti:

  • con una piccola spazzola rotonda si possono mettere in scena piccoli dettagli
  • un pennello rotondo medio è adatto per impostare linee nette, punti e contorni e per disegnare tratti più ampi
  • con un pennello piatto di medie dimensioni è possibile disegnare linee forti e applicare lavaggi uniformi
  • con una spazzola di lavaggio (a volte chiamata anche spazzola di lavaggio piatta) si possono lavare le aree di colore e si possono effettuare correzioni a causa dell’elevata capacità di assorbimento dei capelli della spazzola

 

 

Suggerimenti per la scelta della carta da acquerello adatta

Può avere un grande impatto sul risultato della vostra pittura ad acquerello, la carta che usate per dipingere gli acquerelli. Poiché la carta sottile purtroppo fa le onde molto velocemente a causa del contenuto d’acqua dei colori, si dovrebbe usare carta forte per i dipinti ad acquerello. Le onde di carta sottile possono essere in parte smussate in seguito, ma causano prima una pozzanghera di colore e quindi un’intensità di colore non uniforme. Si consiglia di utilizzare carta con uno spessore di almeno 200-300 grammi per metro quadrato se si vuole dipingere un acquerello. Nei negozi specializzati ci sono anche blocchi di acquerello appositamente incollati tutt’intorno, in cui i seguenti fogli sono protetti contro l’applicazione accidentale di vernice. Il vantaggio di questi blocchi è anche che la carta non può scivolare facilmente quando si dipingono acquerelli impegnativi.

 

Se siete nuovi alla pittura ad acquerello per principianti, potete anche utilizzare tipi di carta relativamente economici e di qualità ragionevolmente accettabile. Potrebbe essere uno spreco se si utilizzano le marche di carta più costose per i primi tentativi. Ma non appena si sono fatte le prime esperienze con i dipinti ad acquerello, può essere emozionante sperimentare con diversi sfondi e, infine, con carta di alta qualità.

Se avete in programma di creare un’opera d’arte particolarmente dispendiosa in termini di tempo, dovreste assolutamente utilizzare una carta di qualità eccezionale per il vostro progetto. Per soddisfare questa speciale categoria, la carta utilizzata deve avere un peso netto di circa 300 g/m², essere priva di acidi e realizzata in cotone. La superficie della carta utilizzata dipende dallo stile di pittura e dal motivo che si vuole creare. Per i quadri ad acquerello particolarmente importanti non si dovrebbero usare i blocchi di pittura, poiché i singoli fogli sono a volte relativamente difficili da rimuovere da questi in seguito.

È possibile migliorare la tecnica di pittura ad acquerello professionale soprattutto sperimentando diverse superfici pittoriche e acquisendo esperienza pratica. Lentamente si può sviluppare una sensazione sempre migliore per il proprio stile pittorico individuale e le sue esigenze sulla carta che si usa. In questo modo potrete acquistare la carta ad acquerello perfetta per i vostri dipinti ad acquerello.

aquarell papier

 

Il nostro prodotto consigliato per voi: la carta acquerello Willingood

La carta acquerello Willingood è una carta relativamente buona in qualità di studio che è disponibile ad un prezzo ragionevole. Ad esempio, un blocco di 30 fogli A3 di questo tipo di carta con uno spessore di 300 g/m² in formato medio costa circa 17,50 €.

È possibile ottenere questa carta per acquerello con una superficie ruvida o liscia. La trama superficiale di questi fogli di carta segue una regola di base fissa: il lato frontale si presenta sempre con una trama a grana media, che è fondamentalmente adatta a tutte le tecniche di acquerello. Il retro dei fogli di carta, invece, è sempre liscio, in modo da offrire le migliori condizioni per la scrittura a pennello o la scrittura a mano. La carta acquerello Willingood è assolutamente priva di cloro e acidi, è pressata a freddo e ha una buona resistenza all’invecchiamento. Inoltre, è costituito al 100% da puro cotone, è a pH neutro e viene prodotto senza sbiancanti ottici.

La carta per acquerello Willingood dovrebbe essere sicuramente sulla vostra lista ristretta se state cercando una carta che sia adatta alla pittura ad acquerello per principianti con caratteristiche di prodotto solido e un prezzo relativamente basso.

 

 

Accessori e strumenti utili per la pittura ad acquerello

 

I vantaggi di una tavolozza di colori

Su una tavolozza di colori, l’acquerello preparato può essere mescolato con acqua. Tuttavia, su un’unica tavolozza di colori possono essere miscelate anche diverse tonalità di colore. Non deve necessariamente essere la tavolozza di un pittore del mestiere specializzato. In alternativa, è possibile utilizzare anche una piastrella di ceramica, un piatto bianco o un piccolo piatto di plastica. Tuttavia, una tavolozza di colori professionale offre il vantaggio di essere di solito già dotata di sei o otto depressioni per i colori fluidi. Inoltre, di solito c’è anche una zona piatta per la miscelazione dei colori. Questo dovrebbe essere abbastanza grande per più miscele di colori uno accanto all’altro.

Quando si dipinge con colori ad olio e acrilici, una striscia di cartone può essere utilizzata anche come sostituto di una tavolozza di colori di alta qualità. Tuttavia, questo è un po’ problematico nella pittura ad acquerello, in quanto la vernice a base d’acqua può penetrare rapidamente nel materiale del cartone. In caso di dubbio, dovreste quindi investire qualche euro nell’acquisto di una tavolozza di colori professionale per poterci lavorare in modo professionale.

aquarell malen

 

Creare effetti affascinanti con uno spazzolino da denti o una spugna naturale

Con un po’ di ispirazione creativa, molti oggetti di uso domestico possono essere facilmente trasformati in uno strumento creativo per dipingere acquerelli efficaci. Ad esempio, con un vecchio spazzolino da denti si possono applicare sottili spruzzi di vernice sulla superficie del dipinto. Una spugna naturale, invece, può essere utilizzata per evocare in modo rapido e impressionante il fogliame di cespugli e cime d’albero in modo naturale sulla superficie del dipinto.

 

Sul posto di lavoro dovrebbero essere disponibili diversi bicchieri d’acqua

Per la pittura ad acquerello, ci dovrebbero essere sempre diversi bicchieri d’acqua pieni sul posto di lavoro. Uno di essi serve come serbatoio per l’acqua pulita e limpida, che viene utilizzata per bagnare la superficie del dipinto e per mescolare i colori. Ma è necessario almeno un bicchiere in più per pulire le diverse spazzole.

 

Materiale per tamponare: carta e panni di stoffa

È sempre una buona idea avere nelle vicinanze un panno di cotone morbido, con il quale è possibile rimuovere la vernice o l’acqua in eccesso da un pennello. Anche gli asciugatutto in carta hanno un’impressionante capacità di assorbimento. Dopotutto, anche grandi quantità di liquido possono essere tamponate in modo relativamente rapido e semplice con un dipinto ad acquerello, se necessario, con asciugatutto di carta da cucina. Si possono usare asciugatutto di carta o di stoffa non solo per le correzioni, ma anche per creare effetti consapevoli.

 

 

 

Istruzioni: Passo dopo passo, prima di tutto, le proprie immagini ad acquerello vernice

 

La preparazione dei materiali necessari

Prima di tutto, si dovrebbero mescolare diverse tonalità dei colori utilizzati, ad esempio i soliti colori di base e in aggiunta il rosa. Ricordate che più diluite il colore con l’acqua, più diventa traslucido e pallido.

Ma prima di iniziare, dovreste testare la consistenza dei vostri colori in termini di assottigliamento e spazzolatura sulla carta che utilizzate per il progetto. Avrete bisogno di due bicchieri di acqua pulita e di un panno assorbente, come un rotolo da cucina, per pulire il pennello e bagnare la superficie del dipinto.

 

Preparare la superficie della pittura e applicare il primo strato di vernice

Dipingere grandi quadri ad acquerello sarà molto più facile se prima si abbozza il motivo previsto sulla carta ad acquerello. È necessario contrassegnare con discrezione dove devono essere posizionate esattamente determinate aree di colore e anche i recessi.

Successivamente si prende una spazzola piatta per inumidire la carta il più uniformemente possibile con acqua pulita. Il passo successivo è quello di applicare i tre colori principali del quadro sulla superficie bagnata con un pennello relativamente grande, ciascuno in una miscela molto liquida. Questo passo è anche chiamato applicazione di vernice alla lavanda. Assicura transizioni relativamente morbide tra i singoli colori. Questo primo strato di vernice di solito si asciuga relativamente rapidamente.

aquarell-malen-anleitung

 

Miscelare diverse tonalità di colore sovrapponendo

Una volta che il primo strato di vernice si è asciugato, strati di vernice un po’ più scuri e opachi (con un contenuto d’acqua più basso) possono essere applicati direttamente sulle aree di vernice esistenti in alcuni punti, secondo il motivo dell’immagine pianificata. Noterete che i colori appaiono particolarmente forti in quelle zone dove i diversi colori sono sovrapposti o concentrati in uno spazio molto piccolo.

Teoricamente, si può ripetere questo passo tutte le volte che si vuole, ad esempio per dipingere petali dettagliati. Si ottengono transizioni particolarmente morbide se si applica la nuova vernice mentre la vernice precedentemente applicata è ancora leggermente umida. Ma si può anche lasciare asciugare la vernice in mezzo per ottenere spigoli vivi tra le singole aree di vernice.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=sX7rA_E-qBQ

 

Accentuare le immagini ad acquerello con contorni ed effetti cromatici aggiuntivi

Per completare un dipinto ad acquerello, il pigmento di colore può essere rimosso con un po’ d’acqua. Si può semplicemente tamponare la vernice in eccesso con un tovagliolo di carta assorbente. Quando la carta si è asciugata a sufficienza, è possibile utilizzare gli strumenti appropriati per inserire linee intenzionali nel motivo e utilizzare i bordi delle foglie o i cuori dei fiori per creare particolari accenti di colore che si distinguono dal quadro complessivo.

 

 

Le diverse tecniche di pittura ad acquerello

Vi presentiamo qui le due principali tecniche di pittura che vengono utilizzate per dipingere quadri professionali ad acquerello: Questi sono noti come lavaggio e smaltatura. In un certo senso, entrambe le tecniche sono ugualmente interessate a utilizzare le proprietà speciali dell’acqua per la creazione di immagini creative. La tecnica dell’acquerello si chiama lavaggio, in cui i colori vengono applicati “bagnato in bagnato” nonostante il tempo di asciugatura relativamente breve. Al contrario, nella cosiddetta velatura, lo strato successivo di vernice viene applicato solo quando lo strato precedente si è già asciugato relativamente bene. Una terza possibile tecnica pittorica per la pittura ad acquerello sarebbe la granulazione, ma vorremmo introdurla in seguito.

 

Ecco come funziona lo smalto nella pittura ad acquerello

Come già descritto, è necessario attendere che uno strato di vernice si sia asciugato sulla superficie da verniciare. Nella maggior parte dei casi, questo avviene comunque dopo pochi minuti. Con un unico strato di vernice è possibile creare colori radianti. Tuttavia, con la smaltatura si aggiunge un altro strato di vernice al dipinto e quindi anche un’altra dimensione di design. Soprattutto le diverse gradazioni di colore chiaro e scuro possono essere create in modo molto efficace con questa tecnica. Ma bisogna fare attenzione ad applicare lo strato di colore aggiuntivo il più rapidamente possibile durante la verniciatura. Altrimenti potrebbe accadere che lo strato inferiore di vernice si stacchi di nuovo a causa dell’umidità del nuovo strato di vernice. La smaltatura è una delle tecniche di base e formative di tutta la pittura ad acquerello.

aquarell technik

 

La tecnica di lavaggio

Mentre il rispettivo tempo di asciugatura deve essere atteso per la verniciatura, questo viene utilizzato attivamente per l’ulteriore verniciatura durante il lavaggio. Una volta applicato sulla carta uno strato di vernice ad acquerello diluito con acqua, inizia un tempo di asciugatura di solito di pochi minuti. Ma mentre la vernice è ancora bagnata, si può semplicemente dipingere nella vernice ancora bagnata sulla superficie del dipinto usando la tecnica del lavaggio. Il senso e lo scopo speciale che sta dietro a tutto questo è che le diverse applicazioni di vernice possono mescolarsi e incontrarsi. La miscelazione dei diversi colori avviene in modo più uniforme quanto più i colori sono liquidi quando vengono applicati. Ma è anche essenziale che si rimanga sempre all’interno della zona di carta precedentemente dipinta e quindi già inumidita con il secondo strato di vernice. Questa tecnica pittorica è utilizzata per creare aree e strutture di colori fluenti ad incastro. La direzione del flusso della vernice ancora umida può essere influenzata durante il lavaggio non solo con un pennello, ma anche con strumenti usati in modo creativo come un soffiatore a foro o una cannuccia.

Il lavaggio può essere utilizzato anche come tecnica di pittura ad acquerello, per ottenere una sfumatura di colore da opaco a trasparente in un’unica tonalità. Tuttavia, la cosiddetta tecnica del gradiente è piuttosto impegnativa e richiede un po’ di pratica. L’area selezionata viene bagnata con acqua prima di applicare un po’ di vernice ad acquerello su un lato. Poi la pittura viene disegnata con un pennello a ventaglio da un lato all’altro attraverso la zona inumidita della superficie pittorica. Se si produce vernice in eccesso, può essere facilmente assorbita con un pezzo di carta da cucina.

aquarellmalerei für anfänger

 

Tecnica speciale della pittura ad acquerello: la cosiddetta granulazione

La tecnica pittorica della cosiddetta granulazione è una tecnica speciale della pittura ad acquerello, che viene utilizzata solo per ottenere effetti e accentuazioni molto specifici. La particolarità di questa tecnica pittorica è che la struttura della superficie della carta utilizzata viene utilizzata per la progettazione del colore. Il colore non deve penetrare nelle depressioni della superficie della carta strutturata durante la granulazione. Di conseguenza, tutte le depressioni rimangono il più possibile prive di colore durante la granulazione, mentre le zone in rilievo della superficie della carta sono dipinte a colori.

L’effetto ottico della granulazione è particolarmente interessante quando viene utilizzato per evidenziare le pareti. Così si usa la struttura della carta per sottolineare l’aspetto estetico della parete. Ma la granulazione è adatta anche per la progettazione di superfici d’acqua con riflessi luminosi accennati.

Come requisito fondamentale per una granulazione di successo, è necessario utilizzare carta la cui superficie sia sufficientemente strutturata. Per granulare, si inzuppa un pennello rotondo di vernice e lo si disegna in modo molto piatto sulla carta. Assicuratevi di esercitare una pressione minima. Con un po’ di pratica, si dovrebbe essere in grado di mantenere bianche le aree più profonde della superficie della carta, mentre le aree più alte sono impregnate di vernice.

aquarell textur

 

Sfida per le menti creative: dipingere bagnato nel bagnato

Probabilmente la tecnica più utilizzata per la pittura ad acquerello è la pittura bagnata su bagnato. Il controllo del gradiente di colore è una sfida molto grande, perché i colori possono incontrarsi rapidamente in modi non intenzionali. Ma è proprio questa incontrollabilità creativa che rende la pittura ad acquerello un’attività così interessante e creativa. Le sfumature di colore che si sviluppano spontaneamente stimolano la fantasia creativa di molti artisti in modo piacevole. Con un po’ di pratica si possono assumere forme non pianificate ed elaborarle a partire dalla struttura complessiva dei colori e delle forme come elementi di immagine accentuati e percettibili. Con ogni plus dell’esperienza nel campo della pittura ad acquerello imparerete anche a influenzare e controllare la sfumatura di colore in modo più prevedibile possibile. Tuttavia, il cammino verso questa padronanza della tecnica dell’acquerello è lungo e roccioso.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=mu4e8Fhxt_Y

Se si desidera dipingere gli acquerelli con il metodo “bagnato su bagnato”, è necessario inumidire prima la superficie prevista a tale scopo con un pennello o una spugna. Ma la superficie non deve bagnarsi troppo, quindi non dovrebbero esserci pozze d’acqua. È del tutto sufficiente se la superficie è così bagnata ovunque che risplende alla luce. Se si ottiene troppa acqua, si può semplicemente tamponare l’acqua in eccesso con un pezzo di carta da cucina.

La durata dei colori dipende non da ultimo da quanto tempo si attende con l’applicazione del colore in ogni caso. Inoltre, più la carta è bagnata, più l’inchiostro cola. È possibile influenzare la direzione del flusso di inchiostro in una certa misura inclinando la carta in avanti e indietro a determinate angolazioni e in determinate direzioni. Potete diluire i vostri inchiostri con acqua o prenderli direttamente dal tubo o dalla ciotola nel loro stato originale. I colori diluiti hanno un effetto naturalmente più morbido e meno intenso rispetto ai colori non diluiti. Con un pennello grande i colori vengono tamponati o stesi sulla superficie inumidita. Tuttavia, c’è anche la possibilità di mescolare i colori in una piccola ciotola e poi versarli direttamente sulla carta da acquerello. È piuttosto interessante vedere quali forme strane e relativamente imprevedibili si possono creare quando si incontrano colori diversi. I colori si incontrano in modo molto fluido e non strutturato, soprattutto se la superficie è stata prima molto inumidita.

landschaft aquarell

Un altro metodo di progettazione è quello di aggiungere uno strato di vernice bagnata ad una carta asciutta e lasciare fluire un ulteriore colore come contrasto cromatico. Tuttavia, con questo metodo bisogna essere consapevoli che alcuni pigmenti hanno una certa dominanza fisica e possono quindi a volte spostare altri colori in modo sorprendentemente forte. Con la crescente esperienza nella pratica della pittura ad acquerello sarete in grado di valutare in anticipo il rapporto tra i colori utilizzati.

Per praticare questa tecnica nella pittura ad acquerello per i principianti, è sufficiente lasciare che la vernice fluisca in diverse superfici bagnate in modo rilassato. In questo modo di solito si sviluppa rapidamente una buona sensazione di quanto debole o forte sia necessario inumidire la carta per certi effetti.

Preparare un foglio di carta da acquerello pulito e inumidirlo leggermente. Poi si dovrebbe lasciare asciugare per circa mezzo minuto. Poi potete far gocciolare qualche goccia di vernice direttamente sulla superficie bagnata e dipingere alcune linee con un pennello. Ora fate molta attenzione a come la vernice scorre sul vostro foglio e scorre in determinate direzioni. Durante la sperimentazione è ora possibile variare l’intervallo di tempo in cui si applica la vernice sulla carta bagnata. In questo modo troverete gradualmente il metodo migliore per il vostro metodo di lavoro con una prevedibilità sempre maggiore.

 

Disegnare acquerelli con la tecnica dello spot

Se volete dipingere un acquerello raffigurante paesaggi naturali con alberi o cespugli, dovete assolutamente familiarizzare con la procedura corretta per la cosiddetta tecnica di tamponamento. Per questo si dovrebbe prima mescolare un po’ di colore verde chiaro sulla tavolozza dei colori. È meglio usare un po’ più di vernice e relativamente poca acqua per ottenere una miscela di colori relativamente viscosa. Ora prendete una spugna asciutta, una spugna naturale con una struttura a pori piuttosto grossolani è particolarmente adatta a questo scopo.

Con questo si tampona prima la vernice e poi con grande sensibilità sulla carta da acquerello precedentemente preparata. In questo modo è possibile creare in modo semplice e veloce le strutture tipiche delle cime degli alberi dall’aspetto realistico. Una volta tamponato il colore verde chiaro sull’acquerello, si utilizza il tempo di asciugatura per cambiare il colore verde chiaro sulla tavolozza in un verde più scuro aggiungendo il colore blu. Poi prendi questo colore con la spugna e lo tocchi sulla carta in alcuni punti delle cime degli alberi che hai progettato. Potete ripetere questa gradazione di colore tutte le volte che volete. Gradualmente si crea una struttura ad albero che, grazie ai diversi livelli di luminosità, è particolarmente vivida e realistica come mezzo per raffigurare zone d’ombra e zone illuminate dalla luce. Con ogni ulteriore sfumatura di colore, il vostro albero può guadagnare visivamente in profondità percepibile sulla carta.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=Nn3LigRv6P8

Solo quando le cime degli alberi sono finite, i rami e i tronchi vengono dipinti nelle loro strutture. Questo si può ottenere soprattutto vicino alla natura se non si dipinge il tronco in modo assolutamente continuo come nel quadro di un bambino. Dopo tutto, un tronco d’albero è raramente completamente visibile in natura, ma piuttosto parzialmente coperto da rami con foglie verdi. Per trovare il modo migliore per farlo, si consiglia una passeggiata nella natura o in giardino. Se osservate da vicino gli alberi in natura con la giusta consapevolezza della loro struttura, la disposizione del tronco, dei rami e delle zone d’ombra sarà molto più facile per voi quando dipingete ad acquerello. Naturalmente, la cosa delle parti nascoste del tronco vale solo per gli alberi con fogliame estivo. Se invece si vuole imparare a dipingere motivi invernali, tutte le zone del tronco, i rami e i ramoscelli possono essere visibili.

In alternativa alla spugna naturale, per provare la tecnica di tamponamento si può usare anche una spazzola a setole relativamente dure, le cui setole possono essere già abbastanza consumate e non si incastrano bene. In ogni caso, assicurarsi di mescolare la vernice per la tecnica di tamponamento il più spesso possibile con solo un po’ d’acqua o di utilizzarla in forma pura.

 

Gli effetti geniali della tecnica negativo

Dietro il concetto della cosiddetta tecnica del negativo si nasconde la procedura di lasciare libere alcune aree della carta bianca ad acquerello di base come aree di immagini luminose. Di solito questo viene fatto in modo che le aree luminose fungano da contorno per un oggetto disegnato a matita o anche solo immaginato. La maggior parte degli artisti dell’acquerello crea prima di tutto una superficie di colore utilizzando la tecnica bagnato su bagnato in colori relativamente delicati.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=lxr0fUpJLfo

Quando questo è asciutto, un motivo selezionato può essere evidenziato separatamente con la tecnica “bagnato su asciutto”. Si chiama tecnica negativa se un oggetto viene percepito come più chiaro perché le aree di colore intorno all’oggetto sono progettate in tonalità più scure. A volte, quando si dipingono gli acquerelli, accade piuttosto per caso che si creino oggetti negativi che forniscono uno straordinario effetto ottico. Man mano che la vostra abilità nella pittura ad acquerello aumenta, potete anche creare diversi strati negativi uno sopra l’altro, creando un effetto visivo nella direzione di un effetto 3D. Ma poiché si deve sempre pensare “al contrario”, la tecnica richiede una certa abilità e pratica da parte di un artista dell’acquerello.

aquarell zeichnen

 

Disegnare acquerelli con la tecnica del lavaggio

Se volete utilizzare la cosiddetta tecnica del lavaggio per i vostri acquerelli, dovete prima creare un’area con un colore a vostra scelta. Poi si prende un pennello asciutto e pulito per sollevare la vernice dalla carta in alcuni punti. Se la vernice è ancora molto bagnata ora, probabilmente a volte si muove dalle aree adiacenti dell’immagine nelle aree su cui si sta lavorando. Poi bisogna ripetere più volte il processo di sollevamento della vernice con il pennello.

In alternativa, si può lasciare asciugare la vernice sulla carta prima e solo dopo lavarla di nuovo. Tuttavia, questa procedura richiede molta più abilità che sollevare la vernice ancora umida. Avrete bisogno di un pennello bagnato con il quale la vernice viene allentata nei punti desiderati. Mentre alcuni tipi di carta per acquerelli, come la carta pressata a freddo e la carta a grana piuttosto fine, sono abbastanza adatti alla tecnica di lavaggio, la loro applicazione su altri tipi di carta (ad esempio quelli con finitura satinata o carta fatta a mano senza collatura superficiale) è quasi impossibile.

In ogni caso, è bene sapere che il tono di bianco originale della carta utilizzata può essere ripristinato approssimativamente solo rimuovendo l’inchiostro con la tecnica del lavaggio e mai nel suo grado di bianco originale. Inoltre, alcuni pigmenti possono essere rimossi meglio e altri peggio, dovreste scoprirlo con i vostri esperimenti.

aquarell für anfänger

 

Creare oggetti tridimensionali sulla superficie del quadro con pasta di struttura

La pasta per strutture è un aiuto perfettamente adatto se si desidera fornire ai propri acquerelli dei prospetti tridimensionali particolarmente efficaci. Di solito, la pasta di struttura è disponibile in commercio nei due tipi di grana grossa e di grana fine. Strutture relativamente lisce, come i petali plastificati, possono essere facilmente create con grana fine. La grana grossa è ideale per la rappresentazione di scene di spiaggia. Ma si può anche usare per rendere la corteccia dell’albero dipinta da voi molto più realistica. L’applicazione è relativamente semplice: È sufficiente applicare la pasta della struttura con una spatola d’artista adatta nel punto scelto sulla carta o sulla tela dell’acquerello. Poi bisogna lasciarla asciugare per prima cosa. In alcuni casi, tuttavia, l’aspetto tridimensionale può essere ulteriormente valorizzato dall’aspersione di materiali come piccoli gusci o granelli di sabbia sulla superficie della pasta della struttura prima che questa si asciughi. Anche le piccole perle di vetro in colori coordinati si prestano bene a questo scopo.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=N6ZqzpR2Zqc

Una volta che la pasta della struttura è completamente asciutta, può essere verniciata con vernice ad acquerello. Con un’applicazione relativamente spessa, l’essiccazione può richiedere un’intera notte. Una difficoltà nel dipingere la pasta della struttura è che la vernice su di essa non tiene perfettamente e può essere parzialmente rimossa semplicemente toccandola con le mani bagnate. Si dovrebbe quindi coprire l’acquerello finito con un cosiddetto spray per il fissaggio dell’acquerello, soprattutto quando si usa la pasta per strutture. Anche l’incorniciatura di acquerelli con pasta di struttura dietro il vetro è piuttosto problematica. Di conseguenza, la carta ad acquerello non è necessariamente adatta come fondo di pittura per quadri con una proporzione di pasta di struttura. Si consiglia invece di innescare una tela con uno speciale primer ad acqua. Ma per i vostri acquerelli con pasta di struttura potete usare anche acquaboard o palette di legno per i vostri acquerelli. Un’altra possibilità sarebbe quella di incollare la carta da acquerello che si usa su una tela per appenderla. Questo è anche chiamato laminazione. Tuttavia, gli acquerelli non conservati dietro il vetro devono sempre essere trattati con un fissativo per proteggere i loro colori in modo permanente.

 

Veloce ed efficace: la tecnica di spruzzatura

Per la tecnica di spruzzatura, si dovrebbe miscelare una quantità maggiore di una vernice a scelta con un contenuto d’acqua relativamente elevato. Poi si prende un vecchio spazzolino da denti e lo si immerge in questo colore. Accarezzando le setole con il pollice, si lascia che la vernice schizzi sulla carta. Al posto di un vecchio spazzolino da denti, si può usare anche uno spazzolino a setole relativamente spesse. Se non volete che il vostro pollice venga a contatto con la vernice, potete anche immergere un pennello nella vernice e poi battere il suo manico con le dita. Quest’ultima tecnica produce spruzzi di vernice un po’ più irregolari e grossolani, ma questi sono in ogni caso visivamente molto efficaci.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=-xMxgcSRTqA

Dipende molto dalla consistenza della vernice che si usa, da come sono esattamente gli schizzi di vernice sulla superficie del dipinto. Anche l’uso di alcuni spazzolini di setola, di altri spazzolini o di uno spazzolino da denti influenza la dimensione e la forma degli schizzi. È necessario prestare particolare attenzione nella scelta dei colori se si desidera applicare gli spruzzi di vernice su un’area dell’immagine già colorata. Per poter distinguere gli schizzi dallo sfondo, il loro colore deve essere più scuro del colore circostante o almeno opaco.

 

La variante rabbiosa: immagini ad acquerello con tecnica scratch-out

Per l’applicazione della cosiddetta tecnica scratch-out sono necessari oggetti appuntiti o appuntiti come ausilio. Questi vengono utilizzati per inserire alcuni dettagli negli acquerelli finiti dipinti e asciugati. Rasoi o bisturi, ad esempio, possono essere usati per scolpire i contorni dei rami in un’immagine colorata. Ma con questa tecnica bisogna sempre fare molta attenzione, perché in caso di troppa pressione alcune aree dell’immagine possono essere tagliate o piccoli frammenti di carta possono essere strappati. Con la tecnica del graffio, il graffio è sempre iniziato solo dopo che il dipinto stesso è già dipinto e asciugato. Una volta graffiate, non è possibile smaltarle normalmente senza creare effetti poco attraenti.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=wIECxCl8RMo

 

Creare strutture di colore speciali con il sale

Quando si progetta una struttura con il sale, una certa area viene prima verniciata bagnata in umido. Per questo è possibile utilizzare uno o più colori diversi. Poi si cosparge di sale marino grosso o salgemma fine su una parte di questa superficie dipinta e si attende qualche minuto. Il resto della zona, dove la vernice si è già un po’ asciugata, è ora ricoperto di sale. Poi si lascia asciugare bene il quadro. Quando la carta è finalmente completamente asciutta, i granelli di sale possono essere rimossi con cura a mano o semplicemente con un pennello a setole.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=Pen7FA6e7aE

Qui sono evidenti strutture di colore speciali. Queste differiscono a seconda che la carta fosse più umida in un certo punto al momento dell’applicazione del sale rispetto ad altri punti. L’effetto si basa sul fatto che il sale può legare l’umidità e quindi può anche attirare l’acqua legata nell’inchiostro. Intorno ad ogni singolo granello di sale si sviluppano quindi strutture di colore sfrangiate in modo interessante, la cui dimensione dipende dal grado di umidità della carta e dalle dimensioni dei granelli di sale utilizzati. Se si lavora con il sale su una superficie di verniciatura relativamente asciutta, si formeranno piccole strutture a causa del minore contenuto d’acqua.

 

Dipingere paesaggi impressionanti come quadri ad acquerello

Con la pittura ad acquerello si possono creare paesaggi assolutamente impressionanti. Tuttavia, può essere molto utile se si fa prima uno schizzo approssimativo del paesaggio pianificato. In questo modo potrete sviluppare in modo creativo il piano della vostra composizione pittorica e, se necessario, cancellarlo e correggere eventuali errori. Tuttavia, la carta ad acquerello con la sua struttura superficiale ruvida non è molto adatta per creare uno schizzo a matita. Inoltre, tracce forse antiestetiche dello schizzo rimarrebbero visibili su di esso in seguito. Pertanto, è meglio creare prima lo schizzo su un foglio separato di normale carta da disegno. Quando sarete finalmente soddisfatti del vostro schizzo, potrete utilizzare una griglia per tracciare la struttura di base dello schizzo sulla vostra carta ad acquerello.

Please activate JavaScript to view this video.
Video-Link: https://www.youtube.com/watch?v=vrzC38UyXZI

 

 

E-book e libri di testo sulla pittura ad acquerello e le sue tecniche

I libri e gli e-book possono essere di grande aiuto quando si inizia a dipingere ad acquerello o per un costante aggiornamento professionale. Dopotutto, a differenza di un corso di pittura con presenza fisica, si decide da soli quando e per quanto tempo ci si vuole dedicare alla pittura ad acquerello. In molti casi, è possibile ottenere la letteratura con ampi consigli e trucchi per relativamente pochi soldi e cercare determinate tecniche di pittura in qualsiasi momento in un secondo momento, se necessario. Possiamo consigliare i seguenti libri didattici sulla pittura ad acquerello:

Fiori ad acquarello. Ediz. illustrata
  • Bellissimo libro, le illustrazioni sono fatte molto bene
  • L'autrice spiega passo passo come eseguire i lavori proposti che sono tutti molto belli
  • E' facile capire come dipingere con questo libro adatto anche ai principianti purchè abbiano già un pò di dimestichezza con la tecnica
Vista su Amazon

 

 

Domande e risposte frequenti sulla pittura ad acquerello

 

Come si è sviluppata la pittura ad acquerello come forma d’arte a sé stante?

Secondo le ricerche storiche, la pittura ad acquerello risale a pittori come Albrecht Dürer, che sperimentarono per la prima volta tecniche pittoriche di questo tipo intorno al 1500. All’epoca, però, gli acquerelli erano inizialmente solo i disegni più semplici e veloci, sulla base dei quali si sarebbero poi creati importanti dipinti ad olio. Nel XVIII secolo il riconoscimento della pittura ad acquerello aumentò notevolmente e artisti importanti come Emil Nolde, Christian Modersohn, William Turner e Paul Cézanne crearono importanti opere d’arte con la tecnica dell’acquerello. Da allora la pittura ad acquerello è parte integrante del mondo dell’arte.

aquarell blumen

 

 

Come si impara a dipingere ad acquerello?

Più che con alcune altre tecniche di pittura, è importante che la pittura ad acquerello abbia un occhio relativamente buono per le forme e le proporzioni. Pertanto non fa assolutamente male fare un po’ di pratica nel disegno prima di iniziare. Paragonabile a molte altre tecniche pittoriche, il principio è corretto anche per la pittura ad acquerello che questa forma d’arte può essere perfezionata solo con una certa disciplina e pazienza.

Più ci si esercita, più velocemente si svilupperà il proprio stile di pittura ad acquerello e si potrà godere di progressi significativi. Su Internet troverete non solo vari libri didattici sulla pittura ad acquerello per principianti, ma anche vari corsi online e e-book, che possono essere molto utili sia per l’ingresso in questo hobby, sia per il perfezionamento degli studenti avanzati.

 

Quali acquerelli si dovrebbero usare per la pittura ad acquerello per i principianti?

Se volete provare prima la pittura ad acquerello, potete usare anche acquerelli a buon mercato. Di solito sono sufficienti per l’inizio, in quanto offrono comunque una buona densità di colore. Tuttavia, se avete già avuto i primi successi nella pittura ad acquerello per principianti e avete acquisito una certa esperienza, l’investimento in acquerelli di qualità superiore può essere utile. Queste conferiscono alle vostre opere d’arte un particolare splendore e possono migliorare notevolmente l’espressione estetica dei motivi.